Ebonheart Pact

ebonheartDopo il saccheggio di Windhelm e la morte della famiglia reale di Skyrim, gli Akaviri marciarono verso Riften. Jorunn, ultimo membro della famiglia reale, pregò i Barbagrigia sulla gola del mondo di offrirgli aiuto. I Barbagrigia evocarano Wulfharth, il re della cenere direttamente da Sovngarde, spronando quindi i Nord a combattere l’invasione. Gli Akaviri, d’altro canto, vedendo i Nord come una minaccia crescente decisero di evitare la battaglia e di dirigersi a Morrowind. Gli abitanti di Skyrim, tuttavia, riuscirono a spingere l’esercito Akaviri in un accerchiamento assieme ai Dunmer e agli Argoniani, che offrirono il loro aiuto per ragioni non ancora chiare. La vittoria sugli Akaviri, quindi, giocò un ruolo cruciale nel forgiare l’alleanza.

I Nord, i Dunmer e gli Argoniani formarono la Grande Controversia, combattendo assieme e salvando Tamriel dalla schiavitù.

L’Ebonheart Pact è geograficamente l’alleanza più grande, in modo da prevenire conflitti interni tra le varie razze. Sono formalmente comandati dal Re dei Re di Skyrim, anche se si potrebbe parlare più che altro di una rappresentanza congiunta del Re in questione e del Tribunale Dunmer. La capitale è MournHold, patria dei Dunmer situata a Morrowind, e il regno stesso comprende Skyrim, Morrowind e Black Marsh.